Piero Rolla - Meteoriti
In origine le sue sculture in ferro nascevano come intelaiature di opere da guardare in senso inverso. Quella parte nascosta risultava come un corpo di sostegno, l’anima delle fusioni con la fiamma ossidrica che il giovane artista produceva. Un astrattismo che trova le sue radici dall’elaborazione, la lavorazione materica di un elemento chimico malleabile e fortemente magnetico. Piero Rolla lo conosce bene, da carpentiere metallico forgia, salda, amalgama il ferro nel quotidiano vivere. Finisce il suo lavoro e torna a mettere le mani su quel materiale che è anche un po’ suo.
Piccoli meteoriti che lasciano all’osservatore la più ampia fantasia di interpretazione. Nell’intersecarsi di quei fili torna alla memoria l’opera pittorica di Emilio Scanavino che, tuttavia, nella sua grandezza non è stata l’unica fonte di ispirazione di un giovane artista che la pittura l’ha intesa come elaborazione materica, variazione di colore. Niente di statico campeggia sui dipinti su plexiglass. Il rosso e il giallo si fondono con la base scura tanto che neppure si intravede una sovrapposizione, una lieve colatura di colore. Tutto si amalgama grazie ad una tecnica che vede nel colore l’ultimo stadio di definizione di materie - soggetti. Del “dripping” si nota la tecnica, cangianti sfumature anche in trasparenza.
Contrapposte ad una fonte di luce mostrano in modo ancor più nitido la possibile percezione visiva che si sostanzia nell’oggetto definito. Non di minor spessore risultano gli assemblaggi di piccoli moduli in ceramica. Niente di statico pervade la composizione. Anche intorno allo studio coloristico su ceramica potremmo immaginare una continuazione su un qualsiasi lato. Sono creazioni percettive. Materia - presidio, forma in divenire. Lavori che conservano l’innesto di una molteplicità di aspetti che è unitaria nello stile.
Sculture informali che impongono nuovi traguardi di ricerca, fatti di un espressionismo che nel ferro, come in pochi altri materiali, può sprigionare solidità e forza.
STAMPA ARTICOLO
Articoli correlati
Critiche
Piero Rolla - Lavoro onirico

LEGGI>>>
Critiche
Piero Rolla - Fiori immortali

LEGGI>>>
Critiche
Piero Rolla

LEGGI>>>
Link Esterno
Il sito di Piero Rolla

APRI LINK>>>
  Critiche - 04/11/1999