Piero Rolla
Un linguaggio universale per riconoscere i prodotti del mondo. Il codice a barre è una simbologia o un alfabeto per la codifica di informazioni in un formato tale da poter essere acquisito automaticamente da opportuni lettori.

Un sistema di identificazione che deve tener conto di quattro caratteristiche fondamentali: l’attendibilità, l’automazione, la precisione e la velocità.

Piero Rolla entra nel vivo di questo misterioso linguaggio con le sue bacchette di acciaio e ferro che si intersecano alla trasparenza del plexiglass.

Scompone e ricompone gli indecifrabili codici e si impossessa del loro significato. Non occorre l’utilizzo di lettori, decodificatori o scanner industriali.

L’arte è il mezzo attraverso cui l’uomo si riappropria dell’anima degli oggetti che solo la macchina creata dalla propria intelligenza può riconoscere.

Linee automatiche o robotizzate che si materializzano nelle tre dimensioni grazie al contrasto delle sottili bacchette di ferro che stagliano contro il vuoto creato dal plexiglass. E umanizzate tornano nel loro antico mondo.
STAMPA ARTICOLO
Articoli correlati
Critiche
Piero Rolla - Lavoro onirico

LEGGI>>>
Critiche
Piero Rolla - Fiori immortali

LEGGI>>>
Critiche
Piero Rolla - Meteoriti

LEGGI>>>
Link Esterno
Il sito di Piero Rolla

APRI LINK>>>
  Critiche - 17/06/2003