Zoneventi - Michela Lombardi
(dal Tirreno – Cultura)
Design, organizzazione eventi e comunicazione integrata. «Zoneventi» parla d’arte, di arredamento e scenografia e lo fa con una mostra dell’artista livornese Michela Lombardi.

Nel nuovo spazio in via delle Cateratte è in corso la rassegna “Effetti Collaterali”, secondo appuntamento rivolto all’arte contemporanea dopo la collettiva “No Style”. Una mostra che propone rielaborazioni mobili in disuso, mobili apparentemente destinati all’oblio.

Sono opere d’arte reinventate da Michela Lombardi che recuperando oggetti della memoria cerca di ridonare loro un’anima e un’immagine del tutto nuova e vitale.

Scenografa diplomata all’Accademia di Belle Arti a Firenze, la Lombardi oggi impegnata in uno studio di consulenza per l’arredamento e le decorazioni e per l’evento ha collaborato con il poeta Roberto Veracini che ha scritto per le sue opere, emozionanti componimenti che all’apertura della mostra hanno preso corpo grazie alla lettura dell’attore Salvo Salviati e all’accompagnamento musicale di Aldo Marzolini e Carlo Paoletti.

Zone eventi è concepito e realizzato da tre «designer globali della comunicazione», Massimo Ferrara, Gianluca Agostini e Stefano Baldi. Un ampio spazio ideale per l’arte, lo spettacolo, il teatro, le performance, in quanto contenitore di idee e iniziative. «Uno spazio da plasmare e modificare secondo le esigenze, offerto a chi è alla ricerca di un luogo moderno, flessibile e di immagine».
STAMPA ARTICOLO
  Recensioni - 26/11/2002