Storie di mare
(dal Tirreno – Cultura)
“Storie di mare” alla Mercurio arte Contemporanea, fino al 24 dicembre con le opere di Riccardo Corti, Giulio Greco, Marco Maffei, Lino Mannocci, Guido Morelli, Aramando Orfeo, Silvia Ratti, Valente Taddei e GiampaoIo Talani.

I “nove” hanno spesso posto il mare al centro del loro universo creativo, accomunati da un raffinato spirito di ricerca nell’ambito della figurazione, pur diversi per tecniche, cifre stilistiche e formazione estetica.

Il mare del fiorentino Corti si distingue per l’uso vibrante del colore, unito alla morbidezza della pennellata. Il cilentino Greco utilizza carte da tomaia per tratteggiare lirici angeli-naviganti. La figurazione di Mannocci, viareggino che da anni vive a Londra, si snoda attraverso brevi sequenze narrative che si svolgono su spiagge silenziose.

Gli animali marini che popolano i dipinti di Maffei, anch’egli viareggino, sono invece ridotti a icone simboliche. Morelli di La Spezia accentua la dimensione del ricordo nelle sue spiagge dal sapore materico, mentre il grossetano Orfeo dà vita a surreali paesaggi marini nei quali l’ironia si sposa al sogno. Sintetiche città sommerse nei suoi monotipi acquerellati, quelle della Ratti.

Negli oli del versiliese Taddei è invece evidente la matrice concettuale dei piccoli “omini” alla deriva su imbarcazioni di carta. Tocco livornese quello di Talani che crea soffuse atmosfere in cui impalpabili figure si confondono tra cielo e mare.
STAMPA ARTICOLO
  Recensioni - 11/12/2002