Biennale d’arte contemporanea di Pisa
(dal Tirreno – Cultura)
Ventisette giovani artisti per la terza biennale d’arte contemporanea affacciata sull’Arno. Pittura, scultura, grafica, fotografia e installazioni “occupano” fino al 18 gennaio (orario 12-19) le sale di Palazzo Lanfranchi di Lungarno Galilei, nell’articolato percorso espositivo di Delio Gennai.
L’edizione 2002, sul tema ’’soggettività e globalizzazione’’, mette in rassegna 45 opere, riprodotte anche nel catalogo a cura di Nicola Micieli. Promossa dal Comune e dalla Provincia di Pisa, con il contributo della Regione Toscana -TRA ART rete regionale arte contemporanea la biennale quest’anno vede protagonisti i giovani Elena Bretoni, Simone Romano, Cristhian Biasci, Claudio Bimbi, Sandro Bottari, Vittorio Cavallini, Michelangelo Consani, Massimiliano Del Bono, Nico Di Paolo, Luca Frassi, Giulia Gerace, Taiguara Giannotti, Gruppo Ali, Koroo, Stefano Lupi, Francesco Moretti, Riccardo Niebe, Mimmo Padovano, Alessio Pancanti, Silvia Papucci, Massimo Pasca, Silvia Pasqualetti, Michael Rotondi, Massimo Salvoni, Amedeo Sorpreso, Studiolo, Mario Suglia, Leonardo Moscogiuri, Enrico Vezzi.

Il progetto che ha cadenza biennale quest’anno ha allargato l’orizzonte alle proposte dei giovani grafici pisani, dando loro la possibilità di consolidare rapporti con il Circuito Giovani Artisti Italiani (GAI) e la Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo.
STAMPA ARTICOLO
  Recensioni - 08/01/2003