Gran Tour della Toscana
(il Tirreno – Cultura)
Toscana terra da sempre fertile d’arte e cultura, musa ispiratrice e patria di celebri artisti in ogni epoca, centro prediletto dai turisti di tutto il mondo che d’estate, più che mai, colgono l’occasione per un inedito o un rinnovato “gran tour” alla scoperta dei paesaggi ineguagliabili, della storia della cultura e dell’arte che esplode in tutta la sua colorata e multiforme bellezza.

Non delude mai la Toscana e anche per questo ogni estate accoglie i suoi estimatori con un panorama ricco e variegato di iniziative culturali e di mostre d’eccezione che attirano l’attenzione di migliaia di appassionati.

È il caso della mostra “Venere e amore” alla Galleria dell’Accademia di Firenze dove l’arte universalmente conosciuta di Michelangelo esplode celebrando la sua abilità d’artista tra volti e figurazione ( in corso fino al 3 novembre).

Livorno a distanza di sessantasei anni dall’ultima antologica, dedica ad Egisto Ferroni una mostra dal titolo: "Pittura dei campi. Egisto Ferroni e il naturalismo Europeo" allestita nelle sale di Villa Mimbelli fino al 1° settembre.

Si possono ammirare anche i capolavori di artisti come Millet, Van Gogh, Breton, Courbet, Pissarro, Clausen, Israels ma anche le opere dei maetri del naturalismo toscano da Fattori a Signorini, Banti,Cannicci, i Tommasi, i Gioli, Corsos e Novellini.

Sempre a Livorno in occasione dell’VIII Meeting Internazionale Antirazzista la Regione e la Provincia portano al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo di Villa Henderson la collettiva “Il Tempo dell’anima” in cui convergono sotto un unico denominare comune culture del Mediterraneo Cristiano Occidentale, Ebraica, Arabo Mussulmana nelle arti figurative di inizio Millennio con artisti di calibro internazionale come Antonio Vinciguerra, Franco Franchi, Ariela Bohm, Hana Silberstein e Abdallah Khaled. Rassegna che sarà inaugurata il 15 luglio e resterà aperta fino al 15 settembre.

Fino al 5 settembre il Palazzo delle Papesse di Siena presenta in prima assoluta la personale di Barbara Kruger. Circa 30 opere della celebre artista americana che per l’occasione regala al grande pubblico l’installazione “Power/ Pleasure/ Destre/Disgust”

A Lucca è in corso fino all’8 settembre al Complesso Monumentale di San Micheletto, sede della Fondazione Ragghianti, l’esposizione dedicata all’opera fotografica di Man Ray (1890-1976), uno dei maestri riconosciuti delle Avanguardie del XX secolo.

"John Bellany nella Valle del Serchio; a new Provence" è invece la mostra evento da poco inaugurata che Barga propone fino al 15 settembre. Sir John
Bellany, il più importante ed influente pittore scozzese vivente viene ecelebrato in tre diverse sedi espositive con due inaugurazioni Palazzo Ricci, Palazzo Angelio e alla galleria comunale in via Borgo.

Altra mostra d’eccezione quella di Seravezza, dove a Palazzo Mediceo fino al 6 ottobre viene presentata una grande antologica di Moses Levy con centotrenta dipinti che sintetizzano i momenti più significativi della sua carriera artistica.
STAMPA ARTICOLO
  Recensioni - 12/07/2002