Al Dessé la mostra Profili: con Leonardi e Ruberti
Soldato termite - Riccardo Ruberti (2006)
(06/11/2006 - 07/12/2006)
Prosegue la rassegna Proposte d’arte contemporanea che vede ogni mese alternarsi nella sale del cinema Kino Dessé di Livorno (via dell’Angiolo 19. Tel 0586 – 210191) le personali di giovani artisti contemporanei.

Curata dalla storica dell’arte Cristina Olivieri e dalla sua agenzia Cdcom arte e comunicazione, in collaborazione con l’associazione Kinoglaz, la rassegna giunta al suo secondo anno, propone per il mese di novembre la doppia personale di Fabio Leonardi e Riccardo Ruberti. (Vernissage lunedì 6 novembre, ore 17.30).

Fabio Leonardi, illustratore fumettista e grafico livornese classe 1978, diplomato all’accademia di Belle arti di Carrara, espone nel foyer del cinema labronico alcune sue strisce illustrate con dissacrante humor. Artista versatile, Leonardi predilige una forma d’arte definita minore quale la grafica, per dar voce alla sua necessità di comunicare con lo spettatore in maniera chiara e decisa, rifiutando la via ermetica e autoreferenziale a cui è approdata certa arte contemporanea, e preferendo l’utilizzo di moduli visivi che lo avvicinano più al linguaggio cinematografico, che gli permettono di dar sfogo alla sua innata vena satirica.

La sala ospita invece le opere di Riccardo Ruberti, livornese, nato nel 1981, laureato all’accademia di Belle arti di Firenze. L’artista propone in questa occasione un estratto di quel percorso personale che delinea la sua produzione sullo studio del manifestarsi del naturale, a partire dall’osservazione di riflessi in pozze d’acqua fino ad approdare, nelle sue opere più recenti , all’osservazione dell’essere umano e della follia che lo spinge alla guerra.

Nei suoi ultimi lavori Ruberti raffigura volti umani di soldati e di bambini, che rimandano visivamente alle immagini cinematografiche di conflitti passati e presenti, volgendo lo sguardo in macchina come a interrogare lo spettatore sulla deriva della ragione umana. Lo spettatore, in occasione dell’inaugurazione della mostra, sarà accompagnato dalle musiche composte dal fratello dell’artista, Massimo, classe 1971 e dal suo gruppo i Disvega, che fondono sonorità naturali a pezzi vocali e strumentali sperimentali, che ben si sposano con lo stile raffinato delle opere dando all’evento una connotazione performativa.

Durante l’inaugurazione inoltre sarà proiettato sullo schermo del cinema un video realizzato dai due artisti, legati da una profonda amicizia, e montato da Francesco Braschi e Liberto Savoca de “La noi – Film productions”, che riprende oltre alle opere in mostra, una serie di schizzi e vignette satiriche realizzate da Leonardi sulle pareti della casa – studio di Ruberti, spesso all’insaputa di quest’ultimo. Il video, più che un’ opera d’arte, vuole essere un tributo reciproco tra due persone che nonostante le diversità sia stilistiche che caratteriali, sono profondamente vicini nel modo di sentire e percepire le cose.

STAMPA ARTICOLO
  Mostre - 27/10/2006