Omaggio a Enrico Baj - presentazione del volume


Enrico Baj davanti a una sua opera

 
Dopo l’inaugurazione del Muro di Pontedera avvenuta lo scorso dicembre 2006, l’opera più maestosa (100 metri di lunghezza per 3 di altezza) e testamento artistico di Enrico Baj, la città si appresta a compiere un’altra importante tappa del progetto dedicato al grande artista, avviato nel 2004 con il progetto Cantiere Baj e con la mostra al museo Piaggio “Giovanni Alberto Agnelli” Baj Idromeccanologia.
Martedì 13 novembre alle 9.30 nella saletta Carpi in via Valtriani a Pontedera verrà presentato il libro Dalla polvere all’infinito: omaggio a Enrico Baj realizzato da Letteria Giuffrè Pagano. Il volume fa parte della collana didattica “Diritto all’Arte” di Morgana Edizioni curata da Alessandra Borsetti Venier: una nuova pubblicazione che, ancora una volta, ha come protagonisti bambini, giovani e adulti con le loro esperienze culturali in rapporto all’arte contemporanea.
Seguirà alle 10.30 nell’atrio del palazzo comunale di Pontedera l’inaugurazione di “Proemio”, l’installazione ispirata all’Apocalisse di Enrico Baj con le opere realizzate dagli adulti di La Rotta (Pontedera) e dagli studenti della scuola elementare di Santa Luce durante i laboratori di arte contemporanea diretti da Letteria Giuffrè Pagano.
L’evento è organizzato dal Comune di Pontedera, Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione, con il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Pisa, della Rete Arte Contemporanea Valdera e Tra/Art Regione Toscana.

I primi tre volumi proposti, Lorenzo Pezzatini, Giocalarte e Stefano Tonelli pubblicati al culmine di ciascuno dei laboratori degli artisti con gli studenti, rappresentano dei “buoni esempi”, seppure totalmente diversi per procedure e risultati raggiunti, nella consapevolezza di che cosa significhi una vera didattica condivisa e metodologie che sviluppino apprendimenti.
I “laboratori d’arte” realizzati a Pontedera a partire dal 2000 in collaborazione con tutte le scuole (da quelle dell’infanzia ai licei), hanno permesso a migliaia di bambini e ragazzi di sperimentare il “fare arte” a fianco di guide eccellenti, artisti disponibili non soltanto a insegnare delle tecniche ma soprattutto a stimolare l’interesse per l’arte. L’adesione sempre maggiore degli insegnanti e delle scuole, insieme ai risultati ottenuti finora, sono molto significativi.

Questo quarto volume Dalla polvere all’infinito: omaggio a Enrico Baj documenta le fasi in progress di tre anni di attività laboratoriale condotti dall’artista Letteria Giuffrè Pagano che hanno avuto come ispirazione la poetica di Enrico Baj, dalle sue maschere tribali al tema dell’Apocalisse fino al Muro di Baj il grande mosaico realizzato a Pontedera lungo la ferrovia.
Dalle testimonianze dirette finora pubblicate si capisce quanto i giovani siano aperti agli stimoli di qualità e a divenire protagonisti di un “fare cultura” sia nella scuola che nel proprio territorio, dimostrando di imparare a rispettare tutto ciò con cui stabiliscono relazioni significative.

In questo volume si documenta anche l’esperienza di un gruppo di adulti di La Rotta, completamente estranei al mondo dell’arte, tuttavia desiderosi di partecipare ad una attività insolita e culturalmente ricca. Guidati da Letteria Giuffrè Pagano sono riusciti, con l’installazione delle loro opere e un’azione performativa durata un’intera giornata (da cui il titolo Dall’alba al tramonto), a vitalizzare il Parco fluviale a La Rotta utilizzando l’ex Fornace, un’architettura ormai di archeologia industriale che l’amministrazione ha recentemente recuperato e reso fruibile alla cittadinanza. Questo laboratorio unito al lavoro svolto con i bambini della scuola elementare di Santa Luce, (dal titolo Ritagli di tempo) ha portato alla realizzazione di Proemio la stessa installazione che resterà nell’atrio del Palazzo Comunale di Pontedera dall’inaugurazione fino alla fine di dicembre.

“La mia soddisfazione – spiega l’assessore alla Cultura Daniela Pampaloni – è quella di poter dare stimoli culturali ai giovani, renderli partecipi di percorsi didattici innovativi e avvicinarli all’arte; vedere adulti giocare, studiare e pensare. Tutto questo nasce da un meraviglioso incontro con Enrico Baj a Vergiate nel suo laboratorio ricco di colori e di forme, pieno di nastri, di tubi, di tessuti, di pezzi di meccano, di libri e di contagiosa energia positiva”.

Alla presentazione del volume e dell’installazione interverranno: Roberta Cerini Baj, Elio Satti
(Direzione generale Politiche Formative, Beni e Attività Culturali della Regione Toscana), Nicola Landucci, (assessore alla Cultura della Provincia di Pisa), Daniela Pampaloni (assessore alla Cultura del Comune di Pontedera), Enzo Catarsi (Direttore Dipartimento Scienze dell’Educazione Università di Firenze), Alessandra Borsetti Venier (editore). Sarà presente l’autrice.

Verrà inoltre proiettato il video Dalla polvere all’infinito: Omaggio a Enrico Baj prodotto e realizzato da Telluris Associati, con le riprese di Marco Gheri.

Letteria Giuffrè Pagano, artista visiva, nata a Messina nel 1977, dopo la maturità artistica si trasferisce a Firenze, dove si diploma in pittura all’Accademia di Belle Arti nel 2000. Risiede a Pontedera e collabora con istituzioni, teatri e artisti internazionali.


Per informazioni:
Comune di Pontedera 0587 57282 www.comune.pontedera.pi.it
Morgana Edizioni, Firenze 055 681172 www.morganaedizioni.it
Associazione Culturale Telluris Associati
0587- 212042 / 348-4934104 tellurisassociati@libero.it
Ufficio stampa Cdcom 349 4697087 www.cdcom.it


Questo comunicato insieme agli altri contributi e alle immagini, è disponibile all’indirizzo www.cdcom.it/stampa
STAMPA ARTICOLO
Articoli correlati
Mostre
Al via il progetto Officina Canuti

LEGGI>>>
Link Esterno
Morgana Edizioni

APRI LINK>>>
  Recensioni - 17/11/2007