Mr Natural - Max Mazzoli
Mr Natural è un tentativo di legare il cielo, alla terra, l’acqua al sole in una sorta di congiunzione dei quattro elementi naturali che sollecita nell’osservatore nuove esperienze percettive che impegnano non solo la mente, ma anche i sensi, in un dialogo interiore alla ricerca dell’innocenza, della contemplazione.
In questo dialogo tra la coscienza e l’inconscio e quindi anche tra i mondi interiore ed esteriore, la Natura contribuisce a toccarci nell’intimo attraverso lo spettacolo delle sue forme.
Max Mazzoli nelle 12 rappresentazioni naturalistiche mette in scena per mezzo della lente sottile di Mr Natural la riscoperta della genuinità e dei veri valori della vita di fronte all’infingimento imposto dalla finanziarizzazione dell’economia, che un tempo era il governo delle risorse naturali.
Quasi come un’Hipnoteromachia, la lotta continua tra la realtà e il desiderio è un confronto tra l’immaginazione e la verità, un viaggio iniziatico che ruota intorno alla ricerca delle immagini che hanno colpito l’artista nei singoli mesi dell’anno, metafore ciascuna di una trasformazione interiore alla ricerca della metamorfosi finale, che è la completa interazione tra uomo e natura.
La natura non è solo il teatro interagente dell’azione, ma un misto di realtà e di evocazioni attraverso i rumori, gli odori i sensi, un tutto che è l’universo che ci sopravvive. In questa prospettiva ha senso parlare di un’esperienza che in qualche modo risente della land art, perché Mazzoli punta ad un’opera capace di trasformare il nostro modo di percepire l’esperienza estetica: non più immobile e solipsistica contemplazione, ma partecipazione attiva della natura nelle sue forme e manifestazioni, nel tempo e nello spazio.
Si potrebbe paragonare la sua camminata nei boschi, sulla spiaggia, ad una specie di rite d’entrée, inconsapevole, atto ad accrescere la ricettività della persona verso l’inconscio in un realismo radicale o fotografico dell’oggi, del percettibile. Orientandoci verso se stessi, il massimo incontro cui si possa aspirare ad un certo punto del cammino, è proprio l’archetipo del Sé, rispecchiato magari nelle forme della Natura. E il Sé, come scrive Jung in Aion, "può a volte comportarsi come un’atmosfera che circonda l’Io senza limiti spaziali e temporali ben definiti, donde i fenomeni di sincronicità così spesso associati agli archetipi".
Dopo la tela e la tavola come supporti della sua arte, Mazzoli sceglie ora di elaborare queste immagini su plexiglass, utilizzando un materiale che è essenza trasparente, dal fascino particolare, numinoso, che rimanda alle grandi vetrate delle cattedrali del passato che filtravano e riflettevano la luce, come anche a certi capolavori artistici, fondati sull’apporto sincronicistico con il mondo esterno.
Il numinoso è il totalmente altro, l’indeterminabile e libero. E’ l’attivarsi della funzione trascendente, quella che indica la capacità umana di spostarsi, a livello immaginativo, da un piano di realtà ad un altro. In questa esperienza il naturalismo di Mazzoli si lega spiritualmente a luoghi, o cose incontrate sul suo cammino che marcano momenti particolari del proprio divenire, tanto che in queste opere l’artista rimuove le incrostazioni storiche e le sovrastrutture culturali per giungere a un’arte priva di influenze e carica di autenticità.
Qui l’interesse della persona dal suo ego fluisce e si trasfigura in qualcosa di trascendente in cui si sente compresa: in ogni singola opera la Natura viene ad assumere una valenza simbolica assimilabile all’archetipo del Sé. L’ego dell’artista, quasi si annulla o per lo meno passa volutamente in secondo piano per lasciare il ruolo di protagonista alla Natura riassegnando ai beni comuni il loro valore in sé, all’interno della scala della complessità della biodiversità, e Mr Natural diventa l’antidoto al falso dogma del Pil e alla speculazione.
Cristina Olivieri
STAMPA ARTICOLO
Articoli correlati
Artisti
Max Mazzoli

LEGGI>>>
Critiche
L’ora dell’agguato - Max Mazzoli

LEGGI>>>
Critiche
Max Mazzoli - Odissea nell’immagine

LEGGI>>>
Link Esterno
Il sito di Max Mazzoli

APRI LINK>>>
Mostre
Maz Mazzoli - Anna Ka: doppia personale al Teatro delle Commedie di livorno

LEGGI>>>
Mostre
Max Mazzoli al Kino Dessé

LEGGI>>>
Mostre
Nasce un nuovo spazio per l’arte contemporanea: FUEL ART GALLERY

LEGGI>>>
Mostre
EARLY MORNING @ FUEL ART GALLERY (personale di Max Mazzoli)

LEGGI>>>
  Critiche - 24/11/2011